CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO

CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO

A scuola si studiano gli egizi 33 volte, i “Promessi Sposi” scritto da Manzoni 42 volte ma pochi studenti sanno chi sono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Il 23 maggio del 1992 una carica di cinque quintali di tritolo, posizionata in una galleria, uccise Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre uomini della scorta. Lo stesso anno (il 19 luglio 1992), la mafia uccide anche Paolo Borsellino con tutti gli uomini della scorta. Borsellino, dopo l’assassinio del suo amico e collega Giovanni Falcone, fino alla fine restò coerente con il suo motto: “Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola”.
Questo spettacolo vuole raccontare le figure di Borsellino e Falcone attraverso una chiave di lettura più umana, ricordando aneddoti e storie della loro intimità.
Lo spettacolo corale e intimo, metterà al centro l’impegno contro la mafia raccontato attraverso gli occhi delle persone che circondavano i due eroi nella loro vita quotidiana, mettendo al centro della storia l’umanità e l’impegno totale di queste figure che hanno sacrificato la loro vita per lo Stato.

 


Da un’idea di Anna Carbotti

Adattamento e Regia
Anna Carbotti

Interpreti: Anna Carbotti e Mariangela Lovecchio

Genere: Teatro d’attore

Adatto alla Scuola Secondaria di Secondo Grado

Anno di Produzione: 2017